top of page

 

Sebastiano Crepaldi: flauto

Luca Demicheli: basso acustico

Sergio Giangaspero: chitarra classica

 

Avete mai sentito una mappa cantare?

Avete mai trascorso una serata assieme a una “mappa che canta”?

 

La mappa è un percorso immaginario, artistico ed emotivo che dà voce e colore alla ricerca di rotte sonore inusuali, affascinanti e avvolgenti, cercando di accostare l’orecchio alle pieghe silenziose di un’immensa e caotica carta geografica. La traccia del ritorno da un viaggio, che riporta come un eco i canti e le melodie di luoghi lontani e vicini, reali e immaginati, tessendo una trama attraverso la musica tzigana, balcanica e klezmer, lo choro e le bachiane, i ritmi brasiliani e sudamericani e le musiche europee dall’Italia al Portogallo, dalla Francia e dalla Germania….

Il trio di musicisti in stile cameristico, per composizione strumentale e capacità arrangiativa, ripercorre gli stilemi delle musiche popolari e d’autore, proponendo inoltre, nel percorso sonoro, un prezioso nucleo di brani originali di ampio respiro e capacità evocativa.

La potente e solida ritmica creata dalla chitarra di Sergio Giangaspero e dal basso di Luca Demicheli, sostiene e solleva le raffinate melodie suonate dal flauto di Sebastiano Crepaldi. I tre musicisti dialogano tra loro creando momenti di intensità espressiva e improvvisazione poetica, preannunciando le successive tappe tracciate sulla mappa.

MAPPACHECANTA

bottom of page